sabato 31 dicembre 2022

Danzando Immobili

 Danzando il caleidoscopio della molteplicità, gustiamo gli innumerevoli sapori dell'esistenza ma ciò che ci rimane in bocca alla fine, probabilmente, è una sensazione di vuoto. Ciò che ci pare di afferrare si dissolve e scivola tra le nostre dita come sabbia del deserto. Più ci affanniamo per prolungare il godimento derivante dalle innumerevoli esperienze che facciamo e alle quali ricorriamo cercando in esse una definizione di ciò che siamo, più la agognata felicità si trasforma in angoscia e ansia. Più ricerchiamo con affanno la natura della nostra Essenza e più la meta prefissata si allontana. Ciò che pensiamo essere la soluzione diventa inciampo e impedimento. 

Fermandoci e contemplando la nostra Natura immobile e immota, invece, qualcosa si muove. Lo Spirito, il Fondo dell'anima, è privo di attività ma ribolle di tutte le possibilità. La dissoluzione della nostra effimera identità in questo Fondo senza fondo è rinascita in verità e integrità. 

La contemplazione è un processo di spoliazione nell'Attimo, lo "stare" in Presenza, nella nudità della Presenza. L'integrazione delle parti non darà mai l'Intero, l'Uno è ciò che è, nel presente eterno. 

In questa consapevolezza (che è adesso fuori dal tempo), danziamo la molteplicità con quel distacco che è perfetto amore, con quell'abbandono che è perfetto amore. 

Serena fine di buon inizio.

 

sabato 17 dicembre 2022

Consigli di Lettura

 Benvenut3 alla rubrica di consigli di letture della Grotta del Cuore.

 La nube della non conoscenza


 

La nube della non conoscenza è un testo anonimo del XIV secolo. L'opera è indirizzata ad un individuo, probabilmente un monaco, in procinto di intraprendere la via contemplativa. Si tratta quindi di una sorta di manuale pratico, un compendio di consigli, una guida alla pratica contemplativa. Il titolo dell'opera fa riferimento all'approccio che l'anonimo propone alla meditazione, ovvero l'azione, da compiersi attraverso un "impulso d'amore devoto, umile e cieco", per penetrare quella coltre che separa il meditante da Dio. La nube al tempo stesso è il luogo mistico dove in virtù di quel cieco amore avviene l'unione tra l'anima e Dio. Il linguaggio è volutamente ermetico e diagonale, volto a sottolineare l'impossibilità, per l'intelletto, di penetrare la nube. Il testo, pur essendo di grandissima ispirazione, va indubbiamente contestualizzato nella sua epoca e nella cornice teologica del tempo. Il suo impatto nell'immaginario della mistica successiva è stato enorme, come lo è stato (ed è tuttora) per noi della Grotta del Cuore. La contemplazione è per noi infatti un non-sapere, una tenebra luminosa, un dimorare silente e amorevole nel cuore del Mistero. 

  • "La nube della non conoscenza", Adelphi

 

Madame Guyon e Frate Lorenzo

 

 
 Con il termine "Presenza" si intende la sorgente dell'Essere, quel "fondo dell'anima" sede della Divinità che ci abita. La Presenza è la nostra natura originaria e originale, la Vita nella sua pura nudità, la fiamma che arde nella Grotta del Cuore. Nel corso del tempo, uomini e donne hanno elaborato "metodi" per mantenersi connessi a questa scintilla e per superare il senso di separazione che la molteplicità e le sue attività sembrano portare nel quotidiano. Questi due libri, gioielli della mistica del XVII secolo, offrono spunti di riflessione e pratiche per incarnare questa Presenza nella vita di tutti i giorni.
  • Frate Lorenzo, "La pratica della presenza di Dio", Edizioni Vidyananda
  • Madame Guyon, "Metodo breve per fare orazione" Edizioni Appunti di Viaggio

  

Opere di John Main

 


 Per noi della Grotta del Cuore, John Main rappresenta un caposaldo della pratica contemplativa, un ispirazione, un Maestro. Attraverso la sua vita e le sue opere, egli ha saputo ricondurci a ciò che riteniamo il cuore della meditazione: la semplicità, l'immobilità, il silenzio. In un epoca nella quale la meditazione spesso è usata (o viene venduta) come mezzo per ottenere dei risultati/benefici materiali, John Main ci ricorda che la pratica è un pellegrinaggio interiore, verso il Cuore della Divinità, nel Cuore della Divinità. 

La meditazione non ha un fine, la meditazione È il fine perché è l'amore dell'amore.
Per chi desidera approfondire il tema della  meditazione dal punto di vista della cristianità contemplativa, i libri in foto sono, a nostro avviso, un ottimo punto di partenza.

  • J. Main, "Dalla parola al silenzio", Edizioni Appunti di Viaggio
  • J. Main, "Il cuore della Creazione", Edizioni Appunti di Viaggio
  • J. Main, "La via della non-conoscenza", Edizioni Appunti di Viaggio

 

 Concludiamo questa piccola carrellata di suggerimenti con questi tre libri di John Main che raccolgono estratti di altre opere, conferenze o lettere.

 In particolare "Il silenzio e la quiete" rappresenta un vero e proprio diario spirituale, con letture per ogni giorno dell'anno. È stato un libro che ha molto ispirato (e che continuerà ad ispirare) i nostri incontri di meditazione/preghiera silenziosa.

  • J. Main,"Il silenzio e la quiete", Edizioni Appunti di Viaggio
  • J. Main"Abbracciare il mondo", Morcelliana
  • J. Main,"Monastero senza mura", San Paolo


martedì 13 dicembre 2022

Sandra Prema

 

Buonasera a tutt3, 

 mi chiamo Alessandra Prema De Salvo (tutti mi conoscono come Sandra, Prema è il mio nome spirituale).
Sono educatrice della prima infanzia e insegnante di meditazione e di contemplAZIONE per adulti e bambini. 

Da oltre dieci anni mi occupo di formazione nell’ambito della cultura spirituale dell’India antica e medievale e della filosofia dello yoga.
Ho conseguito la Laurea Magistrale in Lingua e Letteratura Hindi e il Dottorato in Indologia presso l'Università di Torino.

Sono ricercatrice indipendente nell'ambito della spiritualità della Grande Madre, attualmente in formazione come Melissa presso il Kaila Maatreis (Italia), dedicata come Sister of Cerridwen presso il Glastonbury Goddess Temple (UK) e Custode della Grotta di Maria, progetto spirituale e devozionale dedicato allafigura di Maria come Grande Madre del mondo.


Pratico discipline contemplative da oltre vent'anni (bhakti yoga, kriya yoga, preghiera del cuore) e sono fondatrice e custode del progetto di divulgazione spirituale "La Grotta del Cuore" e del progetto di spiritualità inclusiva "Danzando la Ruota dell'Inclusione", finalizzato a creare uno spazio spirituale sicuro e accogliente per le persone lgbtqi e i loro alleati.
 

Nel 2021 è stato pubblicato il mio primo libro, "Meditare nella Grotta del Cuore" (Edizioni L'Età dell'Acquario), dedicato alla tradizione meditativa in India e nel cristianesimo contemplativo; nel 2022 è inoltre uscita una pubblicazione intitolata "Conversazioni intorno al fuoco" (Lindau) curata da don Paolo Scquizzato, nella quale è inserito un mio scritto intitolato "La sorgente inestinguibile, la mia identità ultima" dedicata al mio percorso spirituale.

Sono  a disposizione di coloro che desiderano svolgere incontri individuali atti a sviluppare una connessione con la Grande Madre attraverso il percorso "La Voce della Grande Madre". 


Per informazioni e curiosità non esitate a contattarmi!

Instagram: @sandra_prema

Facebook: Danzando la ruota dell'Inclusione

LinkTree: https://linktr.ee/sandra_prema

Mail: sandraprema.grandemadre@gmail.com

La Grotta di Maria

 8 dicembre 2022 - Nascita del progetto La Grotta di Maria

Autodedicazione come Custode della Grotta di Maria

"Grande Madre di tutte le Creature,
Maria che scioglie i nodi,
Madonna Nera,
Signora del Trimundio,
Mamma Schiavona,
Madonna del Silenzio,
Madre Arcobaleno dell'accoglienza,
Possa il Tuo Nome
risuonare incessantemente
nella Grotta del Nostro Cuore,
Maria, Madre del Mondo,
Possa la Tua Sorgente di Compassione inondare le nostre anime,
Possa il Tuo Manto d'Amore proteggerci sempre,
Possa la Tua Presenza Imperitura confortarci
diasolvendo ogni dubbio e preoccupazione.
Madre Divina, possano il mio cuore e i miei occhi aprirsi alla bellezza del mio Spirito,
fiammella dell'Eterno Focolare del Tuo Amore.
Ave Maria, piena di grazia, il Tuo Amore è con me."


La mia promessa è quella di  offrire il mio aiuto a coloro che desiderano attraversare la soglia della Grotta di Maria, dimora interiore del Suo Focolare Eterno, luogo di accoglienza e amore, sede di sapienza, saggezza e conforto spirituale, dimora della preghiera incessante, santuario della Divina Presenza, Grembo Amorevole da cui tutto proviene e a cui tutto ritorna.


Il mio desiderio è inoltre quello di recuperare, reimmaginare e reclamare, per me stessa e per coloro che desiderano approfondire la propria connessione con Maria, un'immagine di Lei unitaria, non-duale, completa e inclusiva di tutti gli aspetti di quella Grande Madre Cosmica venerata dall'alba del mondo, e che in Lei si è manifestata come Madre compassionevole e amorevole, simbolo di accoglienza e rispetto.
La Fiamma della Grotta di Maria è accesa: possa il suo calore riscaldare i vostri cuori, oggi e sempre.

Om, shanti, amen

lunedì 14 novembre 2022

Meditazioni



Meditazione di Luna Nera


 
                                                                     Buongiorno a tutt3! 
A partire da ottobre La Grotta Del Cuore ha iniziato a proporre mensilmente una pratica contemplativa incentrata sul simbolismo della Luna Nera. In occasione di ogni lunazione offriremo infatti la possibilità di entrare in contatto con il silenzio interiore che ci abita e che nella Luna Nera trova una perfetta risonanza e simbolizzazione. Per noi infatti essa rappresenta la ritrazione e l'introspezione necessarie alla preparazione del "terreno interiore", che proprio in questa peculiare fase può essere seminato con nuovi intenti. La pratica prevede una fase iniziale nella quale ci concentreremo su tutto ciò che desideriamo lasciare andare, per poi immergerci nell'abbraccio del Silenzio e nella formulazione di un sankalpa (intento propositivo), degno sigillo di questo momento prezioso.
Al termine della meditazione tutto ciò che abbiamo deciso di lasciare andare sarà simbolicamente convogliato in un lumino, che verrà acceso e lasciato bruciare sul nostro altare sino a completa consunzione.
Per noi la Luna Nera simboleggia perfettamente l'introspezione e il silenzio fecondo: attraverso la pratica contemplativa noi passiamo infatti dal pensiero all'Esperienza, dalla parola al Silenzio. Da questo Silenzio, che è vuoto/pieno di tutte le nostre potenzialità, fondo inattivo contenente i semi del tutto, emergono i nostri intenti che verranno seminati nel suolo fertile del nostro Giardino Interiore.
Vi aspettiamo martedì 22 novembrealle ore 20 per la nostra secondaMeditazione di Luna Nera!
L'incontro è a offerta libera e consapevole.
                                                                            Un abbraccio,
                                                                           Sandra e Dario

venerdì 9 settembre 2022

Rosario e Ricamo: contemplAZIONE e semplicità

 


 
Di recente ho provato a re-immaginare e a semplificare la pratica del rosario mariano per aiutare un'allieva a instaurare una pratica contemplativa quotidiana. Ho scelto di partire da alcune preghiere tradizionali dedicate a Maria semplificandole e aggiungendo alcune brevissime preghiere composte da me, e inserendone una di Paramahansa Yogananda che mi accompagna da molti anni e a cui tengo moltissimo. Il rosario, nelle sue versioni più semplici, è un ottimo strumento di preghiera continua e rappresenta un'ottima preparazione alla meditazione intesa come preghiera silenziosa ed è da sempre il sistema che utilizzo per approfondire la mia connessione con la Grande Madre.
Coloro che sono interrsat3 ad approfondire questa pratica mi scrivano in privato per ricevere lo schema e alcune delucidazioni. 
 

Tra le pratiche contemplative quotidiane il ricamo a punto e croce è per me quella dal maggiore potere di concentrazione e di assorbimento. Ho scelto di concentrarmi sulla realizzazione di soggetti devozionali di semplice esecuzione, al fine di trasformare questo momento di quiete e di pausa in un atto contemplativo a tutto tondo, accompagnando la gestualità ripetitiva del ricamo alla preghiera silenziosa e incessante.
Si tratta di una pratica dalle radici antiche che, come la pratica del Rosario, mi permette di collegarmi a una tradizione che affonda le sue radici nel passato delle mie antenate, pur seguendo una via personale e slegata dai dogmatismi che hanno per cersi versi deturpato la semplicità di questi gesti preziosi e arcaici.
Consiglio a tutt3 coloro che desiderano approfondire la pratica della preghiera incessante ad accostarsi a semplici pratiche di ricamo:nella mie personale esperienza le due pratiche si accompagnano meravigliosamente, donando pace e concentrazione e approfondiscono la nostra attitudine devozionale.
 
Sandra Prema
                                                                    

martedì 6 settembre 2022

contemplAZIONE

Buongiorno a tutt3!
In occasione della ripartenza delle attività online della Grotta del Cuore ci teniamo a esporre le caratteristiche della nostra proposta.
contemplAZIONE nasce dall'esigenza di proporre una pratica contemplativa nella quale vengano presi in considerazione tutti gli aspetti dell'esistenza umana, senza verticismi o svalutazioni di una componente rispetto a un'altra. Non crediamo sia possibile intraprendere un percorso spirituale basato sulla meditazione senza aver prima imparato a rispettare e a gestire con gentilezza la dimensione fisica ed emotiva.
Il termine "yoga" è divenuto per noi inadatto a tradurre il nostro pensiero e la nostra visione, essendo ormai privo di significato se non qualificato da un aggettivo  volto a definirne di volta in volta le caratteristiche.
Riteniamo più calzante per la nostra proposta parlare di contemplAZIONE: un'azione consapevole capace di connetterci alla sorgente sacra ed eterna che dimora nella Grotta del Cuore.
Nei nostri incontri proponiamo una pratica basata sui seguenti aspetti:
-pratiche di respirazione e di scioglimento del corpo con un approccio gentile e rispettoso dei limiti di ciascuno. Ci opponiamo con forza a una visione performativa e competiva della pratica corporea.
-rilassamento profondo come pratica propedeutica essenziale per l'immobilità e l'abbandono necessari alla meditazione.
-concentrazione e meditazione, intese come un processo graduale di raccoglimento e di ingresso in Sé al fine di raggiungere il silenzio interiore e la pienezza dell'Essere.
 
Se siete interessate/i alla nostra proposta inclusiva, non dogmatica e mistica questi sono i nostri appuntamenti settimanali:
 
-contemplAZIONE (con rilassamento finale)
MARTEDI ORE 18:30-19:45
-MEDITAZIONE
MARTEDI ORE 20:00-21:00
-RILASSAMENTO PROFONDO
un venerdì al mese
-INCONTRI INDIVIDUALI
Tutti gli incontri si svolgono sulla piattaforma Zoom.
 
Un abbraccio, 
Sandra e Dario

domenica 8 maggio 2022

La Voce della Grande Madre


Con grande gioia e commozione vi presento un progetto cui tengo moltissimo, frutto di un lungo percorso di ricerca personale e spirituale, approfondito in anni di studio e di pratica dedicati alla spiritualità hindu di matrice shakta e più in generale agli studi dedicati alla Dea nell'antica Europa, nel mondo celtico e nel contesto indiano. Questo lungo viaggio si è concretizzato di recente con il percorso di dedicazione presso il Glastonbury Goddess Temple come Sister of Cerridwen, che mi ha permesso di approfondire alcune preziose tecniche di ascolto, di visualizzazione e di supporto spirituale che ho scelto di integrare alle tecniche di contemplAZIONE (respirazione, concentrazione, meditazione).
Con il percorso "La voce della Grande Madre" ho pensato di proporre una serie di incontri individuali online nei quali mi propongo di aiutare le persone a sviluppare una relazione intima con la Grande Madre attraverso la pratica del radicamento, della visualizzazione guidata e attraverso la simbologia dei suoi oracoli. Durante ogni incontro verrà inoltre svolta la pratica del Sacro Ascolto, durante la quale la/il parrecipante potrà parlare liberamente di ciò che desidera, senza essere interrotta né giudicata, e verrà dedicato del tempo alla compilazione del diario personale, strumento prezioso di autoconoscenza.
Il percorso può essere modulato in base alle necessità di ciascuno, con tempistiche
assolutamente personali e non vincolanti, ed è ovviamente rivolto a persone di ogni età, sesso, identità di genere ed orientamento sessuale.
All'interno del percorso verranno utilizzate le carte del "Goddess Love Oracle" di Wendy Andrew, la quale mi ha permesso di utilizzare la meravigliosa immagine della Dea Brigit che accompagna questo lavoro.
Il mio desiderio è quello di poter essere al servizio di coloro che desiderano approfondire la conoscenza e la propria connessione con i molteplici aspetti e simboli della Grande Madre Cosmica, infinita sorgente di vita, trasformazione e rigenerazione, Grembo Cosmico da cui tutto proviene e a cui tutto ritorna.

STRUTTURA DI OGNI INCONTRO:
-RADICAMENTO E CENTRATURA
-SACRO ASCOLTO
-LETTURA ORACOLARE
-RIFLESSIONI E COMPILAZIONE DIARIO PERSONALE (PAROLE, IMMAGINI, ISPIRAZIONI)
-VISUALIZZAZIONE GUIDATA:VIAGGIO DELL'ANIMA NEL CUORE DELLA GRANDE MADRE

MATERIALI NECESSARI
*DIARIO PERSONALE, PENNA, MATITE COLORATE
*UNA CANDELA, INCENSO 
 

Negli scorsi mesi è nato inoltre un gruppo di WhatsApp di condivisione riservato a coloro che svolgono gli incontri de "La Voce della Grande Madre”. 

Ho pensato infatti di offrire uno spazio sicuro, protetto e non competitivo nel quale condividere preghiere, poesie, creazioni, riflessioni, fotografie di luoghi naturali o di altari legati alla devozione alla Grande Madre, pensato esclusivamente per coloro che hanno intrapreso il percorso individuale. Nel corso degli incontri con ciascuna delle allieve sono infatti emerse riflessioni, condivisioni e creazioni meravigliose, di cui credo tutte le persone che scelgono di iniziare questo cammino potrebbero beneficiare. Questo spazio di condivisione è caratterizzato da un aspetto fondamentale: nel nostro cammino spirituale non dovrebbe esistere il confronto con i "risultati" e le "conquiste" altrui. Ciascuna di noi ha una sua storia e specifiche modalità di relazione con il sacro e di espressione di sé in relazione al proprio cammino spirituale, e nello spazio che ho scelto di creare non voglio assolutamente che si alimenti alcuna forma di competizione, fenomeno già sufficientemente presente in altri contesti. Chi desidera fare parte del gruppo può condividere ciò che si sente e che ritiene poter essere di ispirazione nel cammino con la Grande Madre, in qualunque forma o "volto" la si concepisca, senza sentirsi in obbligo di dover condividere forme "perfette" o prodotti della creatività canonicamente "belli". In questo spazio vigono infatti le modalità non violente e non giudicanti sperimentate durante i nostri incontri individuali. Il fine di ogni singola condivisione dovrebbe semplicemente essere il desiderio di offrire un contributo che possa essere di aiuto e/o ispirazione nel cammino spirituale di tutte noi, senza timore di essere giudicate per la tipologia o "qualità" della condivisione. Nel gruppo io pubblico settimanalmente delle preghiere e una carta di ispirazione tratta da alcuni oracoli ispirati alla spiritualità della Grande Madre, come dono e supporto al nostro cammino,che è si individuale, ma può essere arricchito dalle condivisioni e dalle riflessioni di ciascuna di noi. Il fine di questo gruppo è quindi quello di fornire ulteriori spunti e ispirazioni, in un cerchio virtuale dove tutto ciò che viene condiviso viene posto al centro come offerta alla Grande Madre e al suo Eterno Focolare d'Amore Incondizionato, che insieme possiamo custodire e alimentare.

Se desiderate avere maggiori informazioni non esitate a scrivermi in privato💜🙏🏼

Sandra Prema




sabato 12 febbraio 2022

contemplAZIONE:il seminario


Buongiorno a tutt3! Possiamo finalmente comunicarvi la data del seminario dedicato a contemplAZIONE a lungo rimandato!Vi aspettiamo sabato 5 marzo dalle ore 9 alle ore 13 sulla piattaforma Zoom per affrontare insieme le quattro tematiche centrali nella nostra proposta contemplativa: abbandono, devozione, presenza, e semplicità. Il seminario è stato organizzato in collaborazione con Giovanni ed Elisabetta di @rinascerenelsuono, che ringraziamo di cuore per il sostegno e la fiducia.La quota di partecipazione è di 50€.

Per ulteriori informazioni scriveteci in privato 💜 

3333463130 lagrottadelcuore@gmail.com


sabato 29 gennaio 2022

Danzando la Ruota dell'Inclusione




Danzando la Ruota dell'Inclusione. 
Rituali e incontri per una Spiritualità Inclusiva

Nella Ruota dell'Esistenza ogni creatura incarna una possibile sfumatura della Grande Madre Cosmica. Ogni essere, ogni identità, ogni incarnazione non sono altro che aspetti e manifestazioni dell'Immenso Divenire della Grande Madre, eterno movimento, eterna creazione, eterno flusso di energia inarrestabile. Tutt3 noi siamo dentro questo Eterno Divenire e danziamo nel Mistero della Signora dell'Universo, la quale si esprime attraverso ciascuno di noi, parlando attraverso di noi, amando attraverso di noi, agendo attraverso di noi, creando attraverso di noi. Nessun essere umano è situato al di fuori di questa Danza Misteriosa: la Grande Madre è in Noi e danza con noi. Nessuno escluso.
Donne e uomini omosessuali, bisessuali, eterosessuali e asessuali, persone transgender, cisgender e non binarie: nessuno è escluso dalla Danza della Grande Madre.
Non esistono gerarchie nell'Infinita Creazione della Grande Madre: tutte le creature sono sue figlie, e partecipano alla Danza del suo Mistero e della sua Forza, l'infinita Shakti che dimora in ciascuno di noi.
Non esistono identità ed esperienze corporee non valide: tutte le identità, tutte le espressioni corporee, tutti gli orientamenti sono manifestazioni del Mistero della Grande Madre.
La Grande Madre non rifulge solamente in un genere o in una ristretta tipologia di corpi.
La Grande Madre è TUTTI i corpi, li abita e li anima racchiudendoli.
La Grande Madre è la regola e la sua eccezione.
Niente può dirsi fuori dal suo Mistero, nulla è "straniero" nel Focolare del suo Infinito Cuore Pulsante.
Nella prospettiva della spiritualità inclusiva nessun corpo, nessun orientamento, nessuna identità ha minore importanza rispetto agli altri, poiché tutto ciò che esiste è espressione del Mistero Creativo della Grande Madre.
È tempo di reclamare uno spazio sicuro e condiviso per coloro che desiderano intraprendere un percorso spirituale che li aiuti a connettersi con la Grande Madre Cosmica, la quale dimora eternamente nella Grotta del Nostro Cuore.
Attraverso il progetto "Danzando la Ruota dell'Inclusione" il nostro desiderio è quello di offrire uno spazio sacro di offerta, devozione, ascolto e accoglienza esplicitamente rivolto alle persone lgbtqi+ e a tutti gli alleati che desiderano costruire e abitare spazi di spiritualità  inclusiva, online e dal vivo. 

Chiunque desiderasse essere coinvolto in questo progetto nascente può scriverci in privato, ogni contributo è ben accetto!
Sandra Prema

giovedì 20 gennaio 2022

Riflessioni sul Gruppo di Meditazione La Grotta Del Cuore



Buongiorno a tutte/i! In occasione del nuovo anno ci teniamo a ricordare e a sottolineare quanto il gruppo di meditazione La Grotta del Cuore sia aperto a persone di ogni orientamento spirituale e/o religioso.
Il nostro progetto nasce dall'incontro e dal dialogo tra visioni, percorsi e vissuti apparentemente distanti tra loro e che nella pratica meditativa hanno trovato un prezioso e fecondo punto d'incontro.
Ai nostri incontri può partecipare chiunque sia interessato a imparare una semplice tecnica mantrico-monologica di preghiera silenziosa. Per noi infatti la meditazione è innanzitutto una forma di adorazione del Divino Interiore, una pratica spirituale di apertura al Mistero della Vita, indipendentemente dalle forme e dalle concettualizzazioni derivanti dalle diverse denominazioni e strutture filosofico-religiose.
Da tempo meditano con noi persone provenienti da diversi orientamenti spirituali (devoti della Dea, cattolici, praticanti di yoga, agnostici in ricerca), e il nostro obiettivo è quello di creare uno spazio di silenzio condiviso nel quale sperimentare la Pienezza, l'Unità.
Gli incontri sono aperti a persone di ogni età, identità di genere e orientamento sessuale: nessuno è escluso, perché crediamo nella possibilità di creare uno spazio gratuito e libero di spiritualità realmente inclusiva, nella quale nessuno debba sentirsi "più in basso" di un altro.
In meditazione abbiamo la possibilità di sperimentare la nostra essenziale unità di anime in cammino nel Mistero della Creazione.
Siamo Uno. 🙏🏼🔥

Vi aspettiamo ogni martedì alle ore 20 su Zoom. 💜
Sandra Prema e Dario

Celebrazione di Imbolc/Candelora



In occasione della festa di Imbolc/Candelora io e il mio compagno Dario abbiamo pensato di celebrare insieme un rituale di preghiera e benedizione rivolto a tutt3 nel quale rimembreremo i culti della Madonna Nera e della Dea Brigit in una prospettiva interconfessionale e inclusiva. Abbiamo scelto questa occasione speciale per dare corpo a un progetto a noi molto caro, la #spiritualitàinclusiva. Storicamente molte persone sono state escluse dalla partecipazione attiva alle vita spirituale e alla dimensione del sacro, per via della demonizzazione delle identità queer operata dalle religioni patriarcali. Le persone omosessuali, transgender e non binarie non hanno mai potuto fruire di uno spazio di dignità e di pieno riconoscimento della propria identità nei contesti religiosi. Questa esclusione ha generato una ferita profonda, che ha portato moltissime persone ad allontanarsi dalla dimensione del sacro. Tuttavia, cercando tra le pieghe della nostra complicata storia collettiva, possiamo imbatterci in situazioni in cui, seppur per un tempo limitato, le persone queer hanno saputo ritagliarsi un proprio spazio. È il caso della celebre "juta dei femminielli", una processione che coinvolgeva i femminielli, persone omosessuali e transgender partenopee,
che erano solite recarsi in pellegrinaggio a Montevergine proprio in occasione della festa della Candelora per venerare la Madonna Nera, nota con il nome popolare di Mamma Schiavona.
Questo culto plurisecolare, da molti associato al più antico culto della Dea Cibele, ha rappresentato un'ancora di salvezza per tutte quelle persone che erano escluse dalle limitanti regole della società
Da devota della Dea e sacerdotessa in formazione, ho pensato che fosse indispensabile rimembrare questo culto di origine sincretica, collegandolo alla meravigliosa festa della Dea e Santa Brigida, anch'essa oggetto di un culto interconfessionale.
Nell'immaginare questa celebrazione abbiamo pensato di coinvolgere alcun3 compagn3 di cammino, sensibili e dal cuore aperto,che hanno deciso di dedicare del tempo alla creazione di questo spazio virtuale sacro, aperto a tutt3. Ringraziamo quindi @lamadrenera @nuragic.shamanic.healing @samatvastudio e @isideyoga per la preziosa presenza e collaborazione.
Siete dunque tutt3 invitat3 al nostro rituale di Imbolc/Candelora! Le eventuali offerte libere andranno al progetto Casa Marcella, una casa rifugio per persone transgender e non binarie.
Vi aspettiamo!
Sandra e Dario